Brexit

Scritto da Federico Guido
Trovi tutte le Opere su: https://lookingforart.it/artista/ilaria-villa/

Come e quando nasce la tua passione per l’arte? Parlaci un po’ dei tuoi inizi.

Quando ero piccola mi piaceva sempre guardare gli altri disegnare e divertirmi poi in prima persona impugnando matite e pennelli. È da quei primi esperimenti, dai tentativi di riprodurre una montagna con la mano sinistra e da tutte le prove fatte per imparare a creare una stella, che è nata la passione. L’arte, dunque, per me ha svolto un ruolo importante fin da subito e per questo devo ringraziare le persone, da mia nonna a mio papà fino a mio zio, che mi hanno cresciuta e me l’hanno fatta apprezzare.

Quali figure, dentro e fuori il mondo artistico, hanno influenzato maggiormente il tuo percorso fino ad oggi?

Sono sempre stata una persona facilmente influenzabile, nel senso positivo del termine. Credo infatti che prendere spunto da altri artisti non sia un male ma anzi, rappresenti una possibilità per crescere e trovare la propria strada. In quest’ottica, sfogliare i libri di storia contemporanea e partecipare a mostre o fiere fruendo di un considerevole numero d’opere d’arte rappresentano ottime soluzioni. A livello personale, tuttavia, ho sempre fatto fatica a indicare quale sia stata l’opera che, più di tutte, mi abbia influenzato: forse, più che di un singolo lavoro, nel mio caso è meglio parlare di più artisti che sono stati capaci di lasciare un segno dentro di me.

Come nascono le tue opere? Sono il frutto di lunghe riflessioni o di improvvise illuminazioni? Parti dal titolo o lo attribuisci a lavoro terminato?

Avendo frequentato il liceo artistico sono cresciuta con l’abitudine di partire sempre da un progetto, un’idea su cui riflettere e scavare il più a fondo possibile. Quando parlo di un’idea non mi riferisco solo a qualcosa di astratto ma anche a un concetto attinto da oggetti concreti come, ad esempio, la durezza dell’ardesia o la trasparenza del plexiglas. Ritengo infatti che, come ci si può figurare nella mente un’immagine a partire da un concetto, allo stesso modo si può realizzare un’opera a partire da un supporto o un colore. In ogni caso, sebbene la parola “ispirazione” nel mondo dell’arte sia inflazionata, credo che un artista non possa sempre dipingere partendo dai propri “colpi di fulmine” ma debba anche basarsi sulle proprie esperienze vissute, su ciò che ha visto, sentito o letto.

Per quanto riguarda il titolo, sono solita sceglierlo sempre a opera ultimata quando, a volte, è l’opera stessa a suggerirmene uno adatto a richiamare il significato racchiuso in essa.

Burattino NO
Burattino NO di Ilaria Villa disponibile a:
https://lookingforart.it/prodotto/burattino-no/

Che messaggio vuoi veicolare attraverso le tue opere? Tra questi ce n’è uno che tieni a trasmettere in maniera particolare e, se sì, perché?

Molte delle mie opere riprendono temi attuali riguardanti l’uomo ed il modo in cui egli sceglie di vivere e rapportarsi con il mondo: nella serie dei miei cartelli stradali, ad esempio, affronto più da vicino argomenti strettamente politici e sociali mentre, nelle mie opere su ardesia, mi concentro maggiormente sul lato emotivo legato all’attualità, denunciando come l’uomo sia allo stesso tempo burattino e burattinaio del mondo e come le sue due anime (quella buona e quella cattiva) debbano convivere per farlo sopravvivere. In tutto questo ritengo che il supporto utilizzato, e non solo l’oggetto rappresentato, abbia un ruolo importante nel trasmettere un pensiero preciso ed è così che ho realizzato sia le mie “prime vere opere d’arte” che quelle più recenti, caratterizzate da un attento uso di materiali di riciclo.

Perché e che senso ha fare arte oggi per te?

Per me fare arte al giorno d’oggi significa produrre qualcosa per lasciare un ricordo che possa durare nel tempo. Perché ci ricordiamo degli artisti passati? Per quello che ci hanno lasciato attraverso le loro opere, non per il volto o il loro carattere bizzarro. Come i loro quadri, conservatisi in gallerie e potenzialmente sempre sotto i nostri occhi, anche l’arte dei nostri giorni può diventare ed essere senza tempo. Deve essere la nostra impronta personale da lasciare ovunque, un qualcosa che non può e non deve cancellarsi.

Come ti stai trovando con LfA e che ne pensi invece del loro progetto e della volontà di dare spazio a giovani artisti che in altri contesti farebbero fatica a mettersi in evidenza?

Per un artista di qualsiasi età muoversi in questo ambiente non è facile, ci sono ostacoli difficili da superare a partire dal trovare la propria originalità. LfA è una realtà essenziale per noi giovani artisti perché i ragazzi che ne fanno parte, animati da un lodevole spirito di iniziativa, puntano su di te e sul tuo talento dandoti un’occasione per poter sfondare e provando a inserirti in questo mondo cercando di guidarti nella giusta maniera.

Il Quinto Comandamento
Il Quinto Comandamento di Ilaria Villa, disponibile a:
https://lookingforart.it/prodotto/il-quinto-comandamento/

Lascia un commento

Art Factory – Galleria D’Arte
Via Romolo Gessi, 28
20146 Milano

LUN – VEN 11.00 – 19.00

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e concediti il piacere dell’Arte {NO-SPAM}

Copyright © 2019 Art Around S.r.l. All Rights Reserved.
Sede Legale: Via Ludovico Ariosto, 21 20091 Bresso – P.IVA 10725010960  Privacy Policy
CLOSE

Categorie

Artisti

Aggiungi al Carrello