Gabriele Panteghini è nato a Iseo (BS) il 27 Gennaio 1990.

Dopo la maturità al Liceo Scientifico, ha conseguito la Laurea Triennale in Geologia presso l’Università di Pavia. Successivamente ha modificato drasticamente il suo percorso di studi e le sue visioni riguardo al proprio futuro: è andato a Milano e ha ottenuto il Master Globale in Fotografia Professionale presso l’Accademia Kohn Kaverdash nel 2016.

La sua vocazione primaria, da quando ha deciso di studiare fotografia, è stata la fotografia d’arte.

Nel 2019 ha vinto il premio come miglior fotografo, miglior artista Camuno e miglior artista Under-30 durante il premio d’arte contemporanea presso la VIP Gallery a Niardo (BS).

“Ho bisogno di vedere le cose morire da molto vicino per poter accettare la verità. La paura della morte è il solo e unico motivo che mi spinge a cercare l’amore nella bellezza e riempire il vuoto. Esplico la realtà nascosta nell’oscurità. Rivelo, prima di tutto a me stesso, che i fiori appassiscono, che la bellezza è effimera, come del resto la vita e l’amore stesso. La mia visione tratta e tratterà sempre di morte, distruzione, dolore, bellezza e amore.”

Ha esposto presso:
• “Bloom”, personale presso La Dogana di Milano, 2017;
• “Infinito agli Occhi - Looking for Art”, presso il Museo Archeologico di Como, 2017; • “Infinito agli Occhi - Looking for Art”, presso Galleria Gloria Molino, 2017;
• Collettiva presso lo Spazio MIL con Forwart Magazine, 2018;
• “Il Fiore nell’Arte”, concorso presso le Terme di Darfo Boario, 2018.

Filtri Attivi Cancella Filtri