Giada Rotundo Giada Rotundo è nata il 10 Agosto 1991 a L’Aquila in Abruzzo.

Appassionata fin da piccola al disegno, decide di perfezionare tale passione iscrivendosi alla facoltà di pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.

Nel 2017 concluderà i suoi studi presentando come tesi pratica una storia scritta e illustrata de lei stessa e una tesi teorica che analizza la storia della moda nel periodo della Belle Époque, grazie alle quali riceverà il massimo dei voti e menzione di lode.

Ai dipinti non è mai attribuibile un significato univoco, né una spiegazione precisa; tutto questo è ricercato, difatti ciò che si propone l’artista, attraverso i quadri, è di lasciare un senso di incomprensione nell’osservatore.


In passato ha partecipato alle seguenti mostre:

2020
Metodo Milano, Artist-run space
Esposizione virtuale, con gli artisti: Cosimo Vella, Valeria Carrieri, Massimiliano Fabbri, Agnese Spolverini, Giammarco Falcone, Andrea Cancellieri, Agnese Smaldone, Matteo Negri.

Milano Design Week, 100 Artisti Interpretano un Futuro Sostenibile
WePlanet in collaborazione con il Gruppo Mondadori e Mediamond, Stazione Centrale, all’interno del laboratorio artistico di Grandi Stazioni, Milano. A cura di Paolo Casserà.

2019
Collaborazione con l’agenzia David Goldman di New York.

2017
Isolation // Passepartout Unconventional Gallery, Unahotels Expo Fiera Milano, Pero. A cura di Elena Ferrari.

2016
Differences // Progetto Artepassante, Palazzo Cittadini Stampa, Abbiategrasso. A cura di Angelo Falmi.

2015
2 Novembre - Territori di Memoria // Ex chiesa di San Carpoforo, Milano. A cura di Renato Galbusera, Maria Luisa Simone de Grada, Ardemia Oriani.

2013
Are We What We Eat? Sustainability And Art // Ex Chiesa di San Carpoforo, Milano. A cura di Antonio D’Avossa.


PREMI

2019 - Art Exhibition on packaging, Milano.
A cura di Popack Art. Commissione composta da Angelo Crespi, Paolo Lucci, Alessandra Redaelli, Fabio Viola.

Filtri Attivi Cancella Filtri